Visibilità sui motori di ricerca

Posizionamento sui motori di ricerca

Essere presenti sulla rete oggi non è più sufficiente, la quantità di siti Internet aumenta in modo esponenziale: solo Google ha registrato più di 8 miliardi di pagine Internet. I motori di ricerca permettono alle aziende di acquisire maggiore visibilità in rete e nello stesso tempo permettono ai navigatori e ai consumatori di trovare i prodotti e i fornitori desiderati. Grazie ad un buon posizionamento sui motori di ricerca una azienda può raggiungere gli utenti nel momento in cui essi hanno bisogno di loro.

Visibilità su Google

Un sito web per essere ben visibile deve essere presente entro le primissime posizioni con parole o frasi chiave che meglio ne descrivono gli argomenti, le caratteristiche, i contenuti. L'utente impegnato in una ricerca è molto disponibile ad interagire con l'azienda e ad acquistare per soddisfare le proprie esigenze e necessità. Senza contare che i costi di visita sono molto spesso decisamente più convenienti rispetto ad altre forme di pubblicità. Da molti anni Kelta Web Agency lavora per far ottenere visibilità e posizionamento sui motori di ricerca per i propri clienti, che rinnovano il servizio annualmente con soddisfazione e grande volontà.

Ogni progetto di posizionamento sui motori di ricerca seguito da Kelta Web Agency è personalizzato in funzione del tipo di sito e dei suoi obiettivi di comunicazione, in particolare attraverso l'ottimizzazione del portale stesso e dei contenuti delle pagine web.

Se desideri aumentare la visibilità del sito della tua azienda, Kelta Web Agency ti garantisce risultati stabili nel tempo, in linea con gli obiettivi concordati.

Ottimizzare i cms per i motori di ricerca in 3 passi

Oggi la maggior parte dei siti web è formata da cms open source. Sono prodotti di facile utilizzo, ma non lasciamoci ingannare da questo. La maggior parte dei siti prodotti da persone inesperte, tende al 100% di fallimento. Avete ben letto 100%. Il povero cliente che ha affidato il proprio lavoro, al web master di turno, ha sprecato il suoi ultimi guadagni. Il cms è un arma a doppio taglio. Infatti la facilità d'interfaccia, quindi l'uso della parte grafica del software, fa tralasciare uno studio approfondito della parte nascosta o di programmazione.

Cms tra cui joomla, wordpress, drupal, magento, prestashop infatti, per essere resi davvero accattivanti e "Funzionali" hanno bisogno di modifiche sostanziali, soprattutto se si vuol indicizzare il sito, e renderlo visibile ai motori di ricerca. Infatti oltre alla classica notazione e procedura seo, quindi link submitting, article directories, backlink, eccetera, bisogna far attenzione al codice prodotto dall'Html del tuo cms.... sempre se come minimo avete impostato il file .htacces e la riscrittura dell'url. Il web master principiante ad esempio installa (prendiamo come esempio Joomla) il cms, installa template e moduli ed ha finito il compito.... SBAGLIATO! questo è solo l'inizio dei lavori.

  • Primo passo: Come potete notare infatti, navigando in un sito joomla non impostato con la riscrittura dell’ url, noterete, guardando la barra degli indirizzi www.nomesito.est/index.php?option= eccetera eccetera. Questo penalizza molto l’indicizzazione dello stesso. Infatti con una riscrittura impostata correttamente noteremo navigando nel sito www.nomesito.com/pagina1.html… pagina2.html eccetera ossia la riscrittura dell’url con estenzione html.
  • Secondo passo: verificare l’html della pagina. Infatti dovete subito verificare cosa il cms mette in evidenza, e rende rizza in html Verificate che il metagenerator non sia = a joomla, prodotto open source… Verificate che il meta robot non sia su disallow; Ovviamente per rimuovere o modificare del codice di questo tipo dovrete modificare dei file php prodotti dallo stesso cms, quindi un minimo di programmazione per un indicizzazione ottimale.
  • Terzo passo: Attenzione alle key che scegliete per il sito web; l’indicizzazione non è cosa da poco. Ci vuole un vero e proprio studio di analisi. Dalla scelta del nome dominio infatti, che possibilmente dovra’ contenere una prima chiave che si vuole indicizzare , alla scelta di altre Key che, ovviamente non devono superare un determinato numero per pagina, bisogna usare saggiamente il grassetto, l’ancor text, l’ancor Link, impostare in head il titolo per ogni pagina. Nelle altre pagine del nostro portale infatti potete trovare delle specifiche tecniche su come indicizzare correttamente un portale web fatto con un cms. Dovete prestare attenzione, sempre ai contenuti duplicati. Non copiate! La copiatura di testo da altri siti web penalizza notevolemente, la posizione del vostro corrispettivo sito. I conetnuti devono essere ricchi, origninali ed unici soprattutto. Formuleremo altri articoli per aiutare sviluppatori, programmatori e web master, ad utilizzare correttamente un cms. Questa è solo un introduzione a tutto il resto delle nostre lezioni che saranno approfondite da manuali, video, e link a risorse utili.

I principali fattori che influenzano l'indicizzazione

L'indicizzazione delle pagine web è influenzata da un serie di fattori, alcuni noti altri mai svelati dai principali motori di ricerca. Principalmente possiamo suddividere questi fattori in due grandi categorie: On page factor, fattori interni alla pagina, Off page factor, fattori esterni. Analizzaremo nei prossimi articoli questifattori nel dettaglio.

I principali On page factor comprendono:

  • tag title;
  • meta tag;
  • keyword density ( concetto ormai superato)
  • heading tag;
  • tag di enfatizzazione
  • link, alt attributem URL
  • struttura dei contenuti
  • struttura della pagina
  • anchor text;
  • ottimizzazioni immagini e contenuti multimediali
  • microformati, microdati, RDF e web semantico

L'ottimizzazione di questi paramentri facilita il crawler nel suo processo di scansione.

Localizzazione delle keyword: il search engine algorithm localizza le keyword presenti nella pagina partendo dai tag HTML, nell' headline o nei primi paragrafi.

Frequenza: è molto importante inserire le keyword in zone della pagina visibili, ma non esagerare con la quantità. Aggiungere funzionalità di base a specifici fattori: differenti motori di ricerca possono indicizzare in modo diverso e con frequenza differente i contenuti presenti all'interno di un sito web. E' necessario conoscere con che frequenza gli spider aggiornano lo stato del sito web

I microformati e i microdati: il web semantico sta gradualmente cambiando il web. Info su come strutturare lo sviluppo: http://microformats.org e http://schema.org.

Vuoi posizionare il tuo sito web?

Richiedi un preventivo gratuitamente

Compila il form sottostante e richiedi un preventivo senza impegno

Dati Personali
Preferenze